Come vasi di creta. Nuovi appuntamenti con don Quilici

Così un mese fa si leggeva su “La Settimana”, la rivista online della Diocesi di Livorno:

“Era il 3 marzo dello scorso anno quando papa Francesco riceveva in udienza privata il Cardinale Angelo Amato, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi per autorizzare a promulgare il decreto riguardante le virtù eroiche del Servo di Dio Giovanni Battista Quilici.
Tanta la gioia delle “sue suore”, le Figlie del Crocifisso, che insieme a tutta la Diocesi hanno festeggiato questa notizia tanto attesa con preghiere, incontri ed eventi.
La sua attualità, pur vissuto all’inizio del 1800, lo ha fatto scegliere dalla nostra chiesa livornese come testimone privilegiato di misericordia per l’anno santo, anno durante il quale la sua figura è stata conosciuta anche da tanti giovani.
Per continuare a rendere grazie a Dio per tutti i doni ricevuti, non solo con la dichiarazione di venerabilità, ma anche per tutti quelli alla Chiesa, e particolarmente alla Diocesi e città di Livorno, nei prossimi giorni gli Amici del Quilici in collaborazione con le suore e la Diocesi tutta, invitano a partecipare a due appuntamenti.
Il primo, sarà quello di venerdi 17 febbraio alle 21, alla parrocchia di San Pietro e Paolo: “Come vasi di creta”, una serata di ascolto, musica e meditazione, in cui si alterneranno brani biografici di don Quilici, scritti da Annamaria Corallo e recitati da Gianluca Polidori, e brani musicali eseguiti da giovani musicisti livornesi, studenti del Liceo Musicale Niccolini Palli, con la partecipazione di Antonello Riccelli e di Telegranducato.

Il giorno successivo, 18 febbraio, alle ore 18 nella stessa chiesa la celebrazione Eucaristica di ringraziamento”.

Views All Time
Views All Time
Views Today
Views Today
Print Friendly, PDF & Email